cervicalgia
Febbraio 22, 2024

Cervicalgia: Tutto ciò che devi sapere

Introduzione

La cervicalgia, o dolore cervicale, è un sintomo molto comune nella popolazione e si manifesta con episodi dolorosi più o meno prolungati nella regione della nuca e del collo.

Nella maggior parte dei casi il dolore al collo non si protrae a lungo e tende a risolversi in maniera spontanea; in altre situazioni, invece, il dolore al collo può cronicizzare e in questi casi si trae sollievo solo con terapie mirate.

Questo articolo, esaminerà in modo approfondito la cervicalgia, compresi i suoi sintomi, le cause sottostanti e i migliori rimedi per alleviare il dolore e migliorare la qualità della vita.

Cervicalgia

La cervicalgia indica la presenza di dolore o fastidio concentrato nella zona della nuca e del collo. Questo può manifestarsi come un sintomo temporaneo o persistente e può variare da una sensazione lieve a una più intensa.Sintomi della Cervicalgia.

La cervicalgia è caratterizzata da una serie di sintomi che possono influenzare la qualità della vita di un individuo.
Alcuni dei sintomi più comuni includono:

Dolore

Il sintomo più evidente è il dolore localizzato al collo.Questo può essere costante o intermittente e può irradiarsi verso la testa e/o verso le spalle o le braccia. In questo ultimo caso viene definito cervicobrachialgia.

Ridotta Mobilità

https://www.traditionrolex.com/29

Le persone affette da cervicalgia possono sperimentare una limitazione in uno o più movimenti del collo.

La ridotta flessibilità può rendere difficile ruotare, inclinare o estendere la testa.

Dolore Radicolare

In presenza di cervicobrachialgia,  il dolore può essere di origine radicolare, cioè da compressione della radice del nervo spinale, con irradiazione lungo il braccio fino alla mano.Questo dolore può essere accompagnato da formicolio, intorpidimento o riduzione della forza e dei riflessi osteo tendinei.

Cervicalgia Acuta le cause

La cervicalgia acuta è una condizione caratterizzata da dolore intenso e può essere scatenata da una serie di fattori, tra cui:

  • Traumi o Lesioni: colpi di frusta durante incidenti stradali, cadute o impatti improvvisi possono causare lesioni alle ossa, ai muscoli, ai legamenti, ai tessuti molli cervicali, innescando quindi la condizione dolorosa. In questi casi va sempre esclusa con una radiografia una possibile frattura.
  • Postura Scorretta: mantenere una postura scorretta per lunghe ore, specialmente quando si lavora al computer o si guarda lo smartphone o il tablet, può sovraccaricare eccessivamente la colonna cervicale, provocando dolore acuto al collo.
  • Iperattivazione dei muscoli superficiali del collo: si tratta di un ipertono eccessivo degli stessi per disattivazione dei muscoli stabilizzatori cervicali profondi causato da posture scorrette, stress o da un’attività fisica mal gestita. Queste contratture muscolari causano dolore acuto alla zona cervicale per ridotta ossigenazione dei tessuti.

I sintomi di una cervicalgia acuta possono variare da individuo a individuo, ma comunemente comprendono: dolore repentino e intenso: il dolore al collo appare all’improvviso e può essere descritto come una sensazione bruciante, di pizzicore o di tensione nella zona.

Rigidità nei movimenti: quando si ha una cervicalgia acuta, si assiste ad una limitazione di uno o più movimenti del collo.

Rigidità muscolare: i muscoli del collo diventano contratti e tesi causando sensazioni di rigidità e dolore quando si tenta di muovere il collo.

Irradiazione del dolore: in alcuni casi, il dolore acuto al collo può irradiarsi verso le scapole, le spalle, gli arti superiori, causando ulteriore disagio e limitazione dei movimenti.

Trattamenti per la Cervicalgia Acuta

Il trattamento mira a alleviare il dolore, ridurre l’infiammazione e ripristinare la funzione del collo.

Alcuni dei trattamenti più comuni includono

Limitazione delle attività: mantenere posizione fisiologiche del collo ed evitare movimenti bruschi può aiutare a ridurre il dolore e favorire la guarigione dei tessuti cervicali danneggiati.

Applicazione di calore a basso gradiente termico: l’applicazione di calore moderato migliora il microcircolo dei muscoli contratti alleviando il dolore.

Farmaci Antidolorifici e Antinfiammatori: L’assunzione di farmaci da banco come ibuprofene o paracetamolo può aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione associati alla cervicalgia acuta. Verificare sempre dal proprio medico se è indicata l’assunzione previa valutazione della terapia medica in corso.

Terapia Fisica e tecniche manuali: L’utilizzo di tecnologie quali limfatherapy, laserterapia, ENF (elettroneurofeedback) , diatermia per radiofrequenza abbinate a terapia manuale nelle corrette finestre terapeutiche accelerano la guarigione dei tessuti e migliorano la flessibilità cervicale.

Esercizio Terapeutico: Un programma di esercizi personalizzato e dosato sul paziente migliora la tenuta dei muscoli stabilizzatori profondi e la postura del collo, riducendo così il rischio di recidive.
Consulta sempre un medico o un fisioterapista prima di intraprendere qualsiasi trattamento per la cervicalgia acuta,
per garantire un approccio sicuro ed efficace alla gestione del dolore cervicale.

Cervicalgia Cronica le causeFattori fisici

La cervicalgia cronica è una condizione in cui il dolore persiste per un lungo periodo di tempo, di solito più di tre mesi, nella zona del collo. Ci sono diverse cause possibili della cervicalgia cronica che spesso coinvolgono una combinazione di fattori fisici, emotivi e ambientali.

Alcune delle cause più comuni includono:

  • Lesioni precedenti: incidenti, traumi o interventi chirurgici alla colonna cervicale possono provocare dolore persistente nel tempo.
  • Degenerazione discale: l’usura naturale dei dischi intervertebrali e delle articolazioni nel collo può portare a un dolore cronico.
  • Artropatia cervicale: l’infiammazione cronica delle articolazioni del collo può causare dolore persistente e rigidità.
  • Ernia del disco: quando il nucleo polposo del disco intervertebrale rompe le fibre dell’anello fibroso, si può verificare un’ernia cervicale che provoca dolore acutissimo che può cronicizzare con irritazione dei nervi spinale a partenza cervicale.
  • Stenosi  del canale spinale cervicale: Una condizione in cui il canale spinale si restringe comprimendo il midollo cervicale può causare dolori persistenti al collo e sintomi neurologici come dolore e debolezza agli arti superiori e/o inferiori, intorpidimento o formicolio lungo gli arti superiori e/o inferiori, goffaggine delle mani e disturbi dell’equilibrio.
  • Tensione Muscolare Cronica: La tensione muscolare costante nel collo e nelle spalle, spesso causata da posture errate, stress o lavoro sedentario, e da una debolezza o alterata attivazione dei muscoli profondi stabilizzatori può contribuire alla cronicizzazione del dolore cervicale.
  • Fattori psico sociali:Oltre a questi fattori fisici, ci sono anche fattori psicosociali che possono influenzare la cervicalgia cronica quali depressione, ansia, stress cronico o latri fattori che possono alterare la percezione del dolore.

Stile di vita

Un modo di vivere sedentario senza praticare alcuna attività fisica può provocare una debolezza dei muscoli stabilizzatori profondi della colonna e aumentare la probabilità di sviluppare cervicalgia e dolori cronici.

Gestione della Cervicalgia Cronica

La gestione della cervicalgia cronica richiede un approccio multidisciplinare che può includere tecniche manuali, terapia fisica, esercizi di rinforzo e stretching, terapia cognitivo-comportamentale con educazione del paziente ad un corretto stile di vita.

Conclusioni

Prevenire la cervicalgia può essere possibile adottando corrette abitudini posturali, praticando regolarmente esercizi di stretching e rafforzamento, evitando posture statiche prolungate e facendo pause frequenti durante l’attività lavorativa.Per informazioni o per prenotare un consulto con i nostri specialisti, potrete contattarci QUI